Archivio CLASSI

Nell’ambito della realizzazione dell'Archivio fotografico Valposchiavo sono emerse numerose foto di classe degli ultimi centotrent’anni che hanno suscitato grande interesse fra la popolazione. Sono quindi state raccolte, digitalizzate, documentate e inserite in un archivio dedicato, con i nomi degli allievi: l’Archivio CLASSI.

Per quanto tutte simili dal punto di vista compositivo, le foto delle classi contengono informazioni importanti. Vi si possono individuare, per esempio, differenze sociali, economiche e persino confessionali. Inoltre, la somma di queste foto presenta la popolazione della valle nella sua complessità e varietà attraverso il tempo.

Una parte delle fotografie è stata raccolta nel corso dell’anno scolastico 2011-2012 coinvolgendo gli scolari della Valposchiavo. Sono stati invitati a cercare fotografie di classe di genitori, nonni o parenti e ad approfondire con i docenti diversi argomenti relativi al mondo della scuola. Gli è stata offerta, in questo modo, un’opportunità formativa che ha permesso loro una presa di coscienza identitaria rispetto alla propria famiglia e al proprio territorio. È stata anche un’occasione interessante di scambio fra generazioni e di confronto su un tema che riguarda tutti.

Nel 2012 è stata allestita in biblio.ludo.teca una mostra di foto di classi con l’obiettivo, pienamente raggiunto, di condividere parte dell’affascinante collezione finora digitalizzata e raccogliere ulteriori fotografie di classi, nomi di allievi e docenti e informazioni al riguardo.

Con parte di queste fotografie nel 2013 la biblio.ludo.teca, in collaborazione con la Libreria L'idea, ha realizzato il libro "CLASSI • 1880-1980 | 100 anni di foto di classi". Il volume è ancora disponibile (www.biblioludoteca.ch).

La raccolta di foto di classi prosegue. Chi volesse mettere a disposizione le proprie foto per la digitalizzazione e l’inserimento nell’archivio può rivolgersi ai responsabili indicati a lato. Gli originali vengono restituiti.

L’Archivio CLASSI sarà consultabile online prossimamente.