a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z #

Categorie, lettera O

Ospedale (23)

Ospedale

Fotografie, lettera O

Ossario di Poschiavo

Ossario di Poschiavo

Poschiavo, l'ossario antistante l'oratorio S. Anna sul sagrato della chiesa di S. Vittore Mauro.
2587
Oratorio di S. Anna

Oratorio di S. Anna

Poschiavo, sagrato della chiesa di S. Vittore Mauro. Vista dall'interno sul cancello in ferro battuto dell'ossario antistante l'oratorio di S. Anna.
95
Oratorio S. Anna e casa parrocchiale

Oratorio S. Anna e casa parrocchiale

Poschiavo, vista da sud sul retro dell'oratorio S. Anna (a sinistra) e della casa parrocchiale. Si notino, da sinistra a destra, il campanile della chiesa cattolica di S. Vittore Mauro, quello della chiesa riformata e quello del vecchio monastero.
227
Oratorio di S. Anna

Oratorio di S. Anna

Poschiavo, sagrato della chiesa di S. Vittore Mauro con l'ossario antistante l'oratorio di S. Anna.
92
Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Ospizio Bernina, vista da sud-est verso l'Engadina, con l'Albergo Ospizio Bernina prima della ristrutturazione. Sulla sinistra il lago Bianco, il lej Nair e il lej Pitschen.
1885
Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Ospizio Bernina, vista da sud verso l'Engadina con l'Albergo Ospizio Bernina (prima della ristrutturazione) e i quattro laghi: lagh da la Cruseta a destra, lago Bianco, lej Nair e lej Pitschen a sinistra.

1886
Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Ospizio Bernina, vista da sud sull'Albergo Ospizio Bernina (con il nuovo tetto in costruzione) e sui laghi Bianco e Nair.
1990
Osteria di Pozzulasc

Osteria di Pozzulasc

Pozzulasc, osteria con carri, carrozze, cavalli e persone. L'insegna sopra la porta recita: "Hier ist gut sein darum Kehren wir ein".
509
Osteria di Pozzulasc

Osteria di Pozzulasc

Pozzulasc, osteria con avventori. L'insegna sopra la porta recita: "Hier ist gut sein darum Kehren wir ein".
511
Osteria a La Rösa

Osteria a La Rösa

La Rösa "da inta", persone davanti all'Osteria della Felicità.
653
Osteria a La Rösa

Osteria a La Rösa

La Rösa "da inta", persone davanti all'Osteria della Felicità e carro delle bibite di Riccardo Fanconi, Poschiavo, in sosta.
655
Ospizio Bernina in inverno

Ospizio Bernina in inverno

Ospizio Bernina d'inverno, stalla dei cavalli.
2001
Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Ospizio Bernina, vista verso l'Engadina sull'albergo (da poco ristrutturato), il lagh da la Cruseta a destra della strada e i laghi Bianco, Nair e Pitschen.
1992
Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Ospizio Bernina, vista verso l'Engadina. Al centro il Ristorante Cambrena, il Bazar Iseppi e l'Albergo Ospizio Bernina. A destra il lagh da la Cruseta. A sinistra i laghi Bianco, Nair e Pitschen.
1882
Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Ospizio Bernina, vista da sud verso l'Engadina sul vecchio albergo (con il corpo a sud più basso). Sulla destra il lagh da la Cruseta e a sinistra il Lej Nair e Pitschen.
2012
Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Ospizio Bernina, il vecchio albergo visto da est. In primo piano una persona seduta in riva al lagh da la Cruseta. Sullo sfondo il ghiacciaio del Cambrena.
2649
Organo Serassi

Organo Serassi

Brusio, l'organo Serassi all'interno della chiesa riformata.
1444
Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Passo del Bernina, carrozza in transito nei pressi dell'Ospizio Bernina, lungo il lagh da la Cruseta. Sulla destra l'albergo. Vista da sud-est.
1576
Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Ospizio Bernina. In primo piano il lago Bianco visto da ovest, sulla cui sponda destra si riconosce la stazione ferroviaria. Più in alto l'Albergo Ospizio Bernina. È ben visibile il tracciato del passo del Bernina in direzione Engadina (nord).
2563
Ospedale La Rasiga

Ospedale La Rasiga

La Rasiga, casa Godenzi adibita a primo, semplice ospedale.agli inizi del 1900. Gestito dalle suore agostiniane di Poschiavo, è nato soprattutto per garantire assistenza agli operai impegnati, in quegli anni, nella costruzione della Ferrovia del Bernina e degli impianti idroelettrici della società Forze Motrici Brusio, ora Repower. Si noti il vecchio ponte in sasso.
2421
Ospedale La Rasiga

Ospedale La Rasiga

La Rasiga, sulla sinistra casa Godenzi, sede del primo ospedale della Val Poschiavo agli inizi del 1900.
1145
Ospedale S. Sisto

Ospedale S. Sisto

Poschiavo, ospedale S. Sisto visto da sud. Si noti l'ala ovest aggiunta fra il 1960 e il 1962.
2589
Ospedale S. Sisto

Ospedale S. Sisto

Poschiavo, ospedale S. Sisto visto da sud-est, prima dell'aggiunta dell'ala ovest nel 1962.
183
Ospedale S. Sisto

Ospedale S. Sisto

Poschiavo, ospedale S. Sisto visto da sud-ovest, prima dell'aggiunta dell'ala ovest nel 1962.
182
Ospedale S. Sisto

Ospedale S. Sisto

Poschiavo, dettaglio dell'ospedale S. Sisto visto da sud-ovest, prima dell'aggiunta dell'ala ovest nel 1962.
184
Ospedale S. Sisto

Ospedale S. Sisto

Poschiavo, ospedale S. Sisto visto da sud, prima dell'aggiunta dell'ala ovest nel 1962.
181
Ospedale S. Sisto

Ospedale S. Sisto

Poschiavo, ospedale S. Sisto visto da sud-ovest, prima dell'aggiunta dell'ala ovest nel 1962.
2735
Ospedale S. Sisto

Ospedale S. Sisto

Poschiavo, ospedale S. Sisto visto da nord-est, prima dell'aggiunta dell'ala ovest nel 1962.
186
Ospedale S. Sisto

Ospedale S. Sisto

Poschiavo, ospedale S. Sisto visto da nord-ovest. Si notino l'entrata principale, la fontana e l'orto antistante l'edificio.
185
Ospedale S. Sisto

Ospedale S. Sisto

Poschiavo, vista sul borgo da sud-est (zona Pradera). In primo piano l'ospedale S. Sisto prima dell'aggiunta dell'ala ovest e i Runchet.
382
Officina del fabbro ferraio Poschiavo

Officina del fabbro ferraio Poschiavo

Poschiavo, strada S. Bartolomeo, piazzale con l'officina del fabbro ferraio ("feradóira") Alessio Semadeni (nella foto sotto la tettoia) e la Tipografia Menghini.
923
Officina di maniscalco

Officina di maniscalco

S. Carlo, officina del maniscalco ("feradóira") presso il mulino di Aino.
1359
Officina del fabbro ferraio Poschiavo

Officina del fabbro ferraio Poschiavo

Poschiavo, strada S. Bartolomeo, uomini al lavoro davanti all'officina del fabbro ferraio Alessio Semadeni ("feradóira"). Sulla sinistra la Tipografia Menghini.
924
Operaio con carriola Campocologno

Operaio con carriola Campocologno

Campocologno, operaio con carriola sulla strada all'entrata nord del paese. In primo piano a sinistra una donna con la gerla in spalla.
2380
Operai lungo la strada del lago

Operai lungo la strada del lago

Le Prese, operai al lavoro sulla strada lungo il lago di Poschiavo.
2435
Operai sul tetto in scandole

Operai sul tetto in scandole

Li Mason, operai al lavoro sul tetto in scandole ("scànduli") di casa Semadeni (Closc).
669
Operai sul tetto dell'Hotel Badrutt

Operai sul tetto dell'Hotel Badrutt

Poschiavo, Fondovilla, operai sul tetto dell'Hotel Badrutt - Croce Bianca. Sulla casa rientrante a sinistra si noti l'insegna "Martignoni L. Lattoniere".
126
Operai all'imbocco di una galleria

Operai all'imbocco di una galleria

Palü, una squadra di operai all'imbocco di una galleria ferroviaria in costruzione. Sono muniti soltanto di pale e picconi.
895
Officina elettrica Poschiavo

Officina elettrica Poschiavo

Poschiavo, via di Puntunai, vista verso sud-est. Prima centrale elettrica costruita dall'ingegner Rodolfo Selebam. In secondo piano casa Matossi-Lendi.
534
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, tubazione della centrale elettrica alle Austrini distrutta nel 1911 da un'inondazione e conseguente straripamento del fiume Poschiavino.
883
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, la passerella della centrale elettrica alle Austrini distrutta dall'inondazione del 1911.
879
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica alle Austrini con alcuni visitatori davanti alla costruzione. Sullo sfondo le case di Privilasco.
880
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica alle Austrini. Costruita dall'ingegner Rodolfo Selebam, è stata distrutta da un'inondazione nel 1911 e quindi definitivamente chiusa.
878
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, officina elettrica alle Austrini sulle rive del fiume Poschiavino, vista da sud.
870
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica dell'ingegner Rodolfo Selebam alle Austrini, vista da nord. Sullo sfondo le case di Privilasco.
871
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica alle Austrini vista da nord, con alcuni visitatori e l'addetto macchine.
881
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, interno della centrale elettrica alle Austrini. Macchinista in posa vicino al generatore e al quadro di comando.
885
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica alle Austrini vista da est.
385
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, interno della centrale elettrica alle Austrini con una turbina e l'addetto macchine.
876
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica alle Austrini. Costruzione della presa d'acqua in Aino e dell'impianto delle paratoie. Sullo sfondo le case di S. Carlo.
874
Officina elettrica Raviscè

Officina elettrica Raviscè

S. Carlo, Raviscè, la seconda centrale elettrica costruita dall'ingegner Rodolfo Selebam tra il 1889 e il 1891, ora adibita a pollaio.

890
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica alle Austrini, con un uomo davanti in posa, e relativa passerella d'accesso sul fiume Poschiavino. Sullo sfondo le case di Privilasco.
872
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica alle Austrini. Due uomini in sopralluogo all'Inizio del canale di presa dell'acqua in Aino, a sud del ponte della Rasiga.
886
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica alle Austrini. Casupola delle paratoie, con due uomini accanto.
875
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica alle Austrini. Interno con macchinari, un addetto macchine e un altro uomo.

877
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica alle Austrini. Interno con macchinari e addetto macchine al regolatore.
884
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica alle Austrini: sfioro del troppopieno del canale di carico. In secondo piano s'intravedono alcuni uomini e una donna.
887
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, vista sulla strada cantonale dalla centrale elettrica alle Austrini, in particolare dalla sua passerella di accesso sul fiume Poschiavino.
2051
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, centrale elettrica alle Austrini vista da nord.
888
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, interno della centrale elettrica alle Austrini. Un addetto alle macchine posa davanti al generatore e al quadro di manovra.
889
Officina elettrica Raviscè

Officina elettrica Raviscè

Raviscè, ferri di supporto degli isolatori sulla facciata esterna della seconda centrale elettrica costruita in valle.
891
Officina elettrica Austrini

Officina elettrica Austrini

S. Carlo, officina elettrica alle Austrini sulle sponde del fiume Poschiavino. È testimone di uno dei primi tentativi, in valle, di sfruttamento delle acque per generare energia elettrica. Sullo sfondo le case di Privilasco.
873
Operai con perforatrice

Operai con perforatrice

Ferrovia, gruppo di operai con una perforatrice.
2758
Operai sul cantiere Cadera

Operai sul cantiere Cadera

Cadera, costruzione del tracciato della ferrovia.Operai sul cantiere.
2333
Operai e ingegneri Cadera

Operai e ingegneri Cadera

Cadera, operai e altri signori, forse ingegneri, sul tracciato della ferrovia in costruzione.
2331
Operai e ingegneri Cadera

Operai e ingegneri Cadera

Cadera, operai e ingegneri lungo il tracciato della ferrovia in costruzione.
2316
Operai con perforatrice

Operai con perforatrice

Lago di Poschiavo, operai con perforatrice impegnati nella costruzione della ferrovia.
2161
Operai al lavoro lago di Poschiavo

Operai al lavoro lago di Poschiavo

Le Prese, operai al lavoro sul tracciato della ferrovia lungo il lago di Poschiavo.
2156
Operai al lavoro Puntalta

Operai al lavoro Puntalta

Puntalta, operai durante la costruzione della Ferrovia del Bernina.
640
Operai al lavoro Cadera

Operai al lavoro Cadera

Cadera, operai lavorano alla costruzione della Ferrovia del Bernina con l'aiuto di un mulo.
639
Operai al lavoro Planasc

Operai al lavoro Planasc

Planasc, a nord della stazione di Poschiavo. Operai seduti sui vagoni del trenino a vapore che trasportava il materiale durante la costruzione della Ferrovia del Bernina.
1569
Operai al lavoro Cavaglia

Operai al lavoro Cavaglia

Cavaglia, operai su un locomotore di servizio a vapore durante la costruzione della Ferrovia del Bernina.
1575
Operai al lavoro Spinadascio

Operai al lavoro Spinadascio

Spinadascio, operai al lavoro sui binari della Ferrovia del Bernina.
2033
Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Ospizio Bernina, alcuni operai su una locomotiva, a nord della stazione ferroviaria, intenti a ripristinare la linea di contatto, 14 febbraio 1910.
1640
Opere di protezione

Opere di protezione

Lago di Poschiavo, protezione contro la caduta di sassi lungo il lago.
1750
Opere di protezione

Opere di protezione

Lago di Poschiavo, protezione contro la caduta di sassi lungo il lago. Si noti un uomo vicino al muro.
1752
Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Ospizio Bernina, lago Bianco coperto di neve e, sulla sinistra, la rimessa della Ferrovia del Bernina a sud della stazione, 23 aprile 1914.
1763
Opere di protezione

Opere di protezione

Val da Pila, griglie di protezione.
1816
Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Ospizio Bernina, lavori di sgombero della neve nei pressi della stazione.
1818